PIETRO, IL RAGAZZO DELLA PORTA ACCANTO

Pietro è proprio un ragazzo dal cuore d’oro! Visita i senza tetto della città e parla con loro, gli offre un po’ di compagnia, di calore umano, doni che non hanno prezzo… ma non si limita a questo: quelle persone hanno bisogno di parole ma anche di mangiare e lui se...

MATTIA E IL LAGO

L’ombra del salice piangente lo sorprese ancora sdraiato sulla riva, mentre l’aria si faceva fresca e il sole arancio cadeva lentamente dietro le montagne. “Forse è il momento, credo che dovrei andare a casa”. Mattia adorava il lago più di ogni altro luogo al mondo....

LUCIA, MATTEO E IL MARE NERO

Quanti pensieri mentre il tuo sasso saltava sulle onde… quanti sospiri si perdevano nell'aria. Lo sceglievi sempre levigato, il sasso, leggero ma non troppo, affusolato. Per questo vincevi sempre, non per la forza che mettevi nel lancio. Così, ugualmente, sceglievi,...

MORTE DI NATALE

… Sono uno scienziato, cari lettori, non uno sciocco, un ignorante che affretta il passo quando al crepuscolo vede le ombre allungarsi, neanche fossero incubi che prendono forma ai confini della realtà. Ho un lavoro importante e non perdo tempo a socializzare con la...

GIULIA IN PUNTA DI PIEDI

Cammina leggera, Giulia, in punta di piedi, scivola come acqua trasparente sul sonno inquieto di Lui, che respira pesante nell'altra metà del letto e del cielo.Supera la porta anche stanotte, varca quella soglia; il tuo giardino segreto è lì, al confine del bosco, tra...

GIULIA A PROPOSITO DI SHINING

Giulia seguiva le immagini del film, scena dopo scena, sequenza dopo sequenza, ogni singola inquadratura… e capiva.No, non stava vedendo il solito film sui fantasmi che infestano case, alberghi, navi, no!C’era molto più “reale”, che paranormale ed era proprio quello...

CARLO CHE PARLA ALLA LUNA

Parlo spesso, ancora, anche se a guardarmi non si direbbe... Parlo ai piccioni, soprattutto, con loro i discorsi sono assai piacevoli. Sono buoni ascoltatori, i piccioni. Io li sfamo, loro mi ripagano con tanta buona compagnia, scandita dal ritmo goffo di versetti...

QUANDO SPENSERO LA MUSICA

Non era in uno specchio ma piuttosto un'eco, il riflesso della sua assenza in uno sguardo perso tra mille volti illuminati a strappi nel buio.Ma forse non era nemmeno Lei, ma solo come la ricordava, filtrata da ricordi alterati da stati d’animo e da dolori rimossi;...

NIENTE DI ORIGINALE

I complimenti e le parole degli uomini scivolavano tiepidi su Giulia, come le svogliate carezze che si concedeva nella vasca da bagno, sotto la schiuma, quasi ogni sera, dove lo sfioro dell’acqua tremava a ogni sospiro.“Tutti soffrono, niente di originale in quello...