Come in uno specchio è un film del 1961 scritto e diretto da Ingmar Bergman, vincitore dell’Oscar al miglior film straniero.

Il titolo del film è preso da un verso della Prima lettera ai Corinzi, dove Paolo di Tarso dice: «Adesso noi vediamo come in uno specchio, in maniera confusa; allora vedremo faccia a faccia» (Capitolo 13, Verso 12).

Una famiglia è in vacanza sull’isola di Fårö, situata nel Baltico del nord, dove pensieri e disagi personali tenderanno a incontrarsi e a fondersi con esiti diversi. Ogni personaggio legge nell’animo degli altri (“come in uno specchio”) la realtà del proprio male di vivere: un padre scrittore e sua figlia uscita un ospedale psichiatrico, un medico distaccato e razionale e un giovane in crisi religiosa in un intreccio di aspettative e delusioni.
L’uso sapiente di luce e ombra e l’ampia gamma di grigi partecipa a creare un ambiente introspettivo che trasuda il senso più enigmatico di ogni dialogo.
Nel video, un dialogo sulla fede e l’esistenza di Dio, come Amore.